Marche di aspirapolveri ciclonici

L’aspirapolvere è uno degli elettrodomestici ritenuti indispensabili per la pulizia efficiente; scegliere quello giusto, quindi, è davvero importante.

In commercio a Aprile 2020 sono disponibili diverse tipologie di elettrodomestici, ognuna con diverse caratteristiche.

Aspirapolvere ciclonico

Questo tipo di aspirapolvere funziona tramite un’elica posta all’interno del dispositivo, che convoglia lo sporco e la polvere direttamente nel contenitore (spesso visibile) da una spinta centrifuga del motore dell’elettrodomestico.

Ciò consente di trattenere solamente i detriti e lo sporco, spinto all’interno da un ciclone d’aria (per questo motivo tali elettrodomestici sono denominati ciclonici).

Ad oggi, sono molte le marche di aspirapolvere ciclonico sul mercato, e che distribuiscono prodotti con o senza sacco, con cavo di alimentazione o batteria ricaricabile.

Gli aspirapolvere ciclonici con sacco raccolgono lo sporco in un sacchetto, che va cambiato una volta pieno; quelli senza sacco, invece, convogliano i detriti in una cassettina, che viene aperta e svuotata, ed è facilmente lavabile con acqua corrente.

Gli apparecchi monociclonici, in genere, riescono ad eliminare circa il 75% di polvere e sporco; quelli multiciclonici sono dotati di un maggior numero di eliche, e sono in grado di asportare fino al 95% di sporco.

Aspirapolvere ciclonico senza fili

Una recente evoluzione dell’aspirapolvere ciclonico è quello senza fili: questa caratteristica consente di trainare l’elettrodomestico da una stanza all’altra, senza l’ingombro e il limite dato dalla lunghezza del cavo di alimentazione.

Il funzionamento avviene tramite una batteria ricaricabile integrata, che nelle marche più efficienti raggiunge anche i 40 minuti di autonomia.

Per quanto riguarda la forma, in commercio sono disponibili i modelli più classici, simili a una scopa elettrica, o quelli più tecnologicamente avanzati, che hanno il contenitore per lo sporco in alto, appena al di sotto dell’impugnatura, evitando a chi li utilizza di chinarsi per spegnere il dispositivo e svuotare il contenitore.

Aspirapolvere ciclonico senza sacco

L’aspirapolvere ciclonico senza sacco prevede un meccanismo che convoglia lo sporco in un contenitore (normalmente con filtro HEPA), il quale va svuotato direttamente nella spazzatura tramite un’apertura, frontale, superiore o laterale.

Sia la cassetta che il filtro sono lavabili con acqua corrente, ed evitano l’insorgere di allergie causate dalla volatilità della polvere.

Il vantaggio più evidente dell’aspirapolvere ciclonico è quello di non avere un sacchetto in cui confluiscono i residui di aspirazione: ciò evita il ristagno del sudiciume a lungo, che provoca cattivi odori, con la possibilità di liberarsi immediatamente dello sporco.

Il filtro e la cassetta sono quasi sempre lavabili con acqua corrente, eliminando direttamente residui e fiocchi di polvere, rivelandosi ideali soprattutto per soggetti allergici.

Recensioni delle migliori marche di aspirapolvere ciclonici a Aprile 2020

Le opinioni riguardanti gli aspirapolvere ciclonici a Aprile 2020 sono piuttosto varie, e sono a favore per quegli elettrodomestici senza sacco, dotati di batteria ricaricabile, facili da utilizzare e pronti all’uso.

Questo perché, attraverso tali dispositivi, è più immediato e meno faticoso tenere puliti gli ambienti della casa, consentendo di risparmiare una notevole quantità di tempo. Inoltre, gli aspirapolvere ciclonici senza sacco evitano un’operazione incresciosa, quella del cambio del sacchetto una volta pieno.

Non solo, molto spesso è addirittura difficile trovare i ricambi in commercio: come se non bastasse, questi articoli possono essere anche molto costosi.

Le recensioni degli utenti che hanno acquistato gli aspirapolvere ciclonici, in sintesi, esprimono la massima soddisfazione per quelli potenti, leggeri, comodi e pratici da usare, lavare e riporre, e che sono senza fili, quindi versatili e semplici da utilizzare.

Classifica dei principali aspirapolvere ciclonici a Aprile 2020

I principali aspirapolvere ciclonici in commercio sono prodotti dalle aziende Rowenta, Dyson, Samsung, Ariete, Imetec, Hoover, Airvac, per nominare le principali.

Le fasce di prezzo sono diverse, come pure gli accessori in dotazione con l’elettrodomestico.

Gli aspirapolvere Dyson sono molto potenti, garantiscono ottime prestazioni e sono dotati di grande autonomia della batteria, nelle versioni senza fili.

Hanno un costo piuttosto elevato, compensato tuttavia dalla qualità di pulizia e comodità di utilizzo.

Anche Rowenta e Samsung producono aspirapolveri ciclonici di ottima qualità, dotati di utili accessori quali il bocchettone per pulire il divano e il minitubo per raggiungere anche gli angoli più nascosti.

Migliori marche di aspirapolvere ciclonici senza fili e senza sacco a Aprile 2020 in offerta: Guida all’acquisto

Quali sono, secondo le recensioni dei consumatori e le prove tecniche, i migliori aspirapolvere ciclonici ad oggi in commercio?

Per quanto concerne il più performante, il Dyson Absolute 227296-01 V8. Tra gli elementi più apprezzati di questo aspirapolvere vi è la potenza di aspirazione, grazie a ben 15 cicloni.

La batteria, inoltre, ha 40 minuti di autonomia. Le spazzole in dotazione sono due, e si adattano a differenti tipologie di pavimento.

Anche Silence Force Cyclonic di Rowenta garantisce ottime prestazioni di pulizia; quest’aspirapolvere è leggera, compatta e silenziosa, ed inoltre ha un ottimo rapporto qualità prezzo.

Cyclon Force Plus VC4100di Samsung ha un’ottima potenza di aspirazione, è leggero e pulisce accuratamente anche le superfici delicate come il parquet, grazie alle spazzole dalle setole extramorbide.

Copyright 2020 - Stefano Rigazio P.Iva: 02162130021 - ContattiCookie PolicyPrivacy Policy