Aspirapolvere ciclonico senza sacco

Quando parliamo della pulizia della casa di certo un settore dove potremmo trovare l’imbarazzo della scelta o che comunque potremmo trovare delle difficoltà nella scelta è quello degli aspirapolvere.

Oggi in commercio si possono trovare molti modelli diversi di aspirapolvere, e per molti modelli non intendiamo solamente la forma e il colore, le differenze a cui facciamo riferimento sono ben altre.

Gli aspirapolvere possono essere i classici a corrente o a batterie che negli ultimi anni stanno rivoluzionando il settore, possono essere da traino, i classici con le ruote, oppure una più semplice scopa elettrica, possono essere aspiratori con un sacco di raccolta che di tanto in tanto va sostituito oppure senza sacco cioè che hanno un contenitore che deve semplicemente essere svuotato e pulito quando è pieno.

La rivoluzione più significativa e di certo quella che sta avendo il maggior successo è quella degli aspirapolvere ciclonici senza sacco. Andiamo quindi a conoscere meglio questo prodotto in modo tale da mettervi nelle condizioni di poter fare il vostro acquisto conoscendo veramente ciò che state comprando.

Cos’è un aspiratore ciclonico senza sacco

La vera rivoluzione nel settore degli aspiratori è di certo la tecnologia ciclonica che li costituisce e che ne ha cambiato drasticamente il funzionamento.

Il funzionamento ciclonico come dice la parola stessa altro non è che la formazione di un ciclone in miniatura all’intenro della vaschetta di raccolta.

All’interno del contenitore della sporcizia è messo un cono rovesciato con un’elica che riproduce esattamente un ciclone ma di potenza molto più ridotta.

Il nostro apparecchio, convoglia l’aria aspirata all’interno del cono che grazie al ciclone riprodotto, riesce a far staccare dall’aria tutte le particelle di sporcizia presenti e ci restituisce l’aria pulita dalla bocchetta di uscita.

In questo modo non avremo mai cattivi odori che escono dall’aspirapolvere e con molta meno potenza riusciremo ad avere i nostri pavimenti molto più puliti e in meno tempo.

Caratteristiche di un aspirapolvere ciclonico senza sacco

La tecnologia ciclonica può essere di due tipi diversi, la mono ciclonica e la multi ciclonica.

La differenza è molto semplice da spiegare infatti la mono ciclonica è composta da una singola elica all’interno del cono rovesciato e la sua capacità di pulizia viene stimata intorno al 75% della polvere presente nei pavimenti.

La multi ciclonica invece è formata da più eliche e quindi più coni rovesciati che producono più cicloni dando così più potenza di aspirazione al nostro aspirapolvere. Per un aspiratore multi ciclonico infatti è stimata un 95% di pulizia dalla polvere sui nostri pavimenti.

Quindi alla base del funzionamento del nostro aspiratore ciclonico, che esso sia multi ciclonico o mono ciclonico non importa, vi è la forza centrifuga prodotta dall’elica che con il suo gran numero di giri fa staccare tutte le particelle di polvere dall’aria che vi circola all’interno.

Questa di base è la grande novità rivoluzionaria di questo sistema che inizialmente era stata adottata solamente da un marchio di aspirapolvere famoso per i suoi modelli senza filo ma oggi viene praticamente usata da tutti vista la sua grande efficienza.

Aspiratore ciclonico senza sacco per solidi e liquidi

La tecnologia come tutti oramai sappiamo va sempre più avanti e lo fa con passi da gigante e questo è quello che sta succedendo anche nel mondo degli aspirapolvere infatti sfruttando la tecnologia ciclonica aggiunta al fatto che non vi è più un sacco interno al nostro elettrodomestico, con questi nuovi aspirapolvere è possibile aspirare sia la polvere presente sui pavimenti o sulle seggiole o sui divani o in qualsiasi altra parte di casa dove ce ne sia la necessità, basta montare il giusto accessorio dato solitamente in dotazione al momento dell’acquisto.

Ma la cosa più bella e forse più innovativa è che grazie a questi aspirapolvere possiamo tranquillamente aspirare anche i liquidi che verranno, come la polvere e la sporcizia, depositati nella vasca di raccolta che poi dovrà essere svuotata.

Fino a pochi anni fa questo non era possibile perché il liquido sarebbe andato a rovinare il nostro sacchetto, solitamente in carta, e di conseguenza anche l’elettronica dell’aspirapolvere.

Oggi invece l’aspirazione dei liquidi è stata resa possibile e quindi grazie a questo modello di aspirapolvere possiamo dire addio al fastidio di dover raccogliere acqua o qualsiasi altro liquido dal pavimento con l’aiuto di carta assorbente o di uno straccio.

Basta passarci sopra con l’aspirapolvere ciclonico e il gioco è fatto.

Vantaggi e svantaggi di un aspirapolvere ciclonico senza sacco

Come ogni cosa che entra a gran voce nel mercato è normale andare a controllare se effettivamente tutto quello che ci viene proposto è vantaggioso oppure no.

I vantaggi di un aspiratore ciclonico senza sacco sono di certo molto importanti, il primo è quello del risparmio di energia infatti non avendo più il sacchetto al suo interno che produceva un vuoto d’aria, con molta meno potenza il nostro aspirapolvere riuscirà a darci dei risultati di certo migliori sotto l’aspetto della pulizia del nostro ambiente.

Non dovendo più sostituire i sacchetti pieni di sporcizia un altro vantaggio è quello che non dobbiamo perdere tempo e soldi per comprare dei nuovi sacchetti da sostituire a quelli oramai pieni.

Un vantaggio al quale sopratutto negli ultimi tempi si fa molta attenzione è l’impatto ambientale, con i vecchi aspirapolvere a sacchetto, si producevano dei rifiuti dovuti ai sacchetti da smaltire mentre con gli aspirapolvere ciclonici questo non avveniente più perché basta svuotare il contenitore dove va a depositarsi tutta la sporcizia raccolta.

Questi sono i vantaggi principali che possiamo avere con un aspirapolvere ciclonico senza sacco ma come è normale, purtroppo esistono anche degli svantaggi. In misura molto piccola ma ne esistono.

Il primo che troviamo è di certo il costo, infatti anche il più economico degli aspirapolvere ciclonici senza sacco potrà di certo avere un prezzo pari se non superiore al miglior aspirapolvere con sacco che troviamo in commercio.

Visto nel lungo termine questa differenza di costo viene ammortizzata dal fatto che non dovremmo più comprare i ricambi dei sacchetti di raccolta ma la spesa iniziale di certo è particolarmente grande.

Il secondo svantaggio che troviamo è quello che affrontiamo quando andiamo a svuotare il raccoglitore, infatti con un aspirapolvere con sacco, togliamo il sacco a tenuta stagna e lo buttiamo, invece con quello ciclonico dobbiamo svuotare il raccoglitore rischiando di sporcarci o di far cadere nuovamente la sporcizia per terra.

Questi probabilmente sono i soli due svantaggi che possiamo trovare nei nuovi aspirapolvere ciclonici senza sacco.

Tipologie degli aspirapolvere ciclonico senza sacco

Gi aspiratori ciclonici senza sacco si dividono fondamentalmente in due grandi categorie, i classici aspirapolvere da traino e le scope elettriche.

  • gli aspiratori da traino sono quelli che siamo abituati ad usare, sfruttano un tubo di prolunga dal vero e proprio aspirapolvere, solitamente occupa più spazio rispetto ad una scopa elettrica ed ha una difficoltà maggiore nell’essere riposto e spostato sia per il fatto dell’ingombro sia nel fatto del peso.

    Gli aspiratori a traino hanno però una maggiore potenza di aspirazione quindi la pulizia risulta essere più semplice e profonda e la sua capienza è maggiore quindi deve essere svuotato molto più raramente.
  • la scopa elettrica che sfrutta la tecnologia ciclonica è molto maneggevole perché ha un piccolo ingombro ed è anche molto leggere da trasportare se però dobbiamo pulire pavimenti o superfici molto basse, se invece dobbiamo andare ad usarla su superfici alte non dobbiamo dimenticare che la scopa elettrica ha tutto incorporato quindi quando la alziamo dobbiamo sollevare anche il motore e la vaschetta di raccolta.

    Rispetto agli aspiratori a traino, la scopa elettrica riesce ad andare a pulire anche negli spazi più stretti e quindi è molto più dinamica. Solitamente però nelle scope elettriche troviamo delle vaschette di raccolta molto più piccole e quindi hanno bisogno di essere svuotate molto più spesso oltre al fatto che a causa della mancanza di spazio, la loro potenza è molto inferiore rispetto agli altri aspirapolvere e quindi la pulizia non sarà fatta molto a fondo o comunque deve essere fatta più frequentemente.

Meglio un aspirapolvere da traino o una scopa elettrica?

Quando si andrà a fare la scelta tra una scopa elettrica o un aspirapolvere da traino con la tecnologia ciclonica senza sacco, non dobbiamo di certo farci incantare dalla pubblicità che siamo abituati a vedere, non dobbiamo lasciarci trasportare dalla forma o dal colore che più ci piace ne tanto meno dal prezzo ma bensì dobbiamo fare altri tipi di valutazione se vogliamo che il nostro acquisto sia mirato e giusto per le nostre esigenze.

Per scegliere tra i due prodotti infatti dobbiamo valutare come sono fatti gli spazi che dobbiamo andare a pulire.

La nostra casa è molto spaziosa, con grandi ambienti e quindi è molto facile muoversi al suo interno, di certo la scelta giusta è quella di un aspirapolvere da traino che è molto più potente, ha la vaschetta di raccolta più grande e la pulizia è più profonda.

Per contro la nostra casa è piccola, con piccoli spazi e molti angoli difficili da raggiungere, la giusta scelta è quella della scopa elettrica in modo da poter arrivare a pulire ovunque senza sforzo e riusciamo sempre a trovare un posto dove riporla visto che occupa poco spazio.

Miglior aspirapolvere ciclonico senza sacco: guida all’acquisto completa e al prezzo giusto

Come abbiamo già detto in precedenza il mercato oramai è saturo di aspiratori ciclonici senza sacco, tutti che presentano una caratteristica diversa per attirare la nostra attenzione e indurci all’acquisto.

Dopo aver fatto le giuste valutazioni viste in precedenza siamo pronti ad acquistare un aspirapolvere ciclonico senza sacco da traino ma non sappiamo di preciso quale scegliere vista la vasta scelta.

Il nostro consiglio è il seguente:

  • Rowenta RO3753EA compact power cyclonic, un prodotto che ha un rapporto qualità prezzo a dir poco sorprendente infatti con poco meno di 100€ avrete a casa vostra un ottimo aspirapolvere ciclonico molto silenzioso, con una vaschetta che arriva a contenere addirittura 1,5 litri di spazzatura, molto compatto e poco rumoroso.

    Una potenza di 750W quindi meno della metà di quello che siete abituati ad usare e viene venduto con tre diversi tipi di spazzole pensate per darvi la possibilità di pulire qualsiasi superficie della vostra abitazione.

Copyright 2020 - Stefano Rigazio P.Iva: 02162130021 - ContattiCookie PolicyPrivacy Policy